lunedì 22 giugno 2015

U17 Elite :: Campioni d'Italia

Complimenti ai Bufali che si aggiudicano il titolo Campioni d'Italia della categoria Under 17 Elite maschile vincendo le final four che si sono disputate a Treviso il 20-21 giugno 2015.


Video della premiazione


Dal sito della FIP Veneto

Semi finale

Pall. 2000 Prato (Toscana) - Libertas Cernusco 54 a 60

PRATO: Mirti 10 (2/9, 1/5), Corsi 3 (1/6, 0/8), Elcunovich 0 (0/3 da 2), Catalano 8 (4/9 da 2), Aquili 1 (0/2 da 2), Mignano 9 (2/4, 1/2), Chiusano ne, Vannoni 16 (2/7, 2/4), Gennai 4 (2/6 da 2), Perruccio 3 (1/1 da 3), Gorini, Guazzini ne. All.: Fabbri

CERNUSCO: Berti 2 (1/4, 0/1), Cambiaghi 2 (1/1, 0/2), Magnaghi 2 (1/3 da 2), Saitto 4 (2/4, 0/1), Della Flora 3 (1/6, 0/1), Belotti 10 (2/8, 1/2), Franco 12 (5/10, 0/4), Zonca 4 (2/5 da 2), Buffo 17 (5/9, 1/3), Mapelli 2 (1/4, 0/2), De Marzi 2 (1/5 da 2), Premoli. All.: Saibene

ARBITRI: Pellicani, Roberti

NOTE: pq 17-10, sq 31-25, tq 43-44. Tiri liberi: PRA 13/21, CER 10/21. Rimbalzi: PRA 11+32 (Corsi 3+10), CER 18+41 (Franco 3+8). Assist: PRA 4 (Aquili 2), CER 12 (Berti 4). Usc. 5 falli: nessuno.

La spunta Cernusco in un finale entusiasmante: i lombardi vincono la semifinale e raggiungono il San Paolo Roma nella finalissima del Palaverde (ore 17,15), che assegnerà lo scudetto Under 17 Elite. Prato si rammarica per una gara condotta per 30', una gara in cui la rapidità di Mirti e i centimetri di Corsi permettono a Prato di allungare sino al +8: un vantaggio importante, ma non rassicurante, che permette a Cernusco di impattare ed allungare in avvio di quarto periodo. Prato, sotto di 11, è sulle gambe e sembra destinata ad arrendersi, eppure il cuore di capitan Vannoni riaccende la speranza di Prato: i toscani impattano a quota 54 e ricominciano a sognare il Palaverde. Ma, giunti ad un passo dall'impresa, i toscani non segnano più, a differenza di una Cernusco cinica: i lombardi, trascinati da Buffo, riprendono a macinare gioco, realizzando i canestri del successo. Domani alle 11 la finale per il terzo posto tra Galli Valdarno e Prato in Ghirada, alle 17,15 la finalissima al Palaverde: la sfida-scudetto sarà San Paolo Roma-Cernusco

Finale 1°- 2° posto

S.Paolo Ostiense (Lazio) - Libertas Cernusco 44 a 50

SAN PAOLO: Emma n.e., Loi 12 (1/5, 3/8), Corsaletti 2 (1/2, 0/1), Moretti 15 (5/11, 1/5), Pierro 3 (1/4, 0/2), Abbruciati (0/1 da 2), Miele 0 (0/3 da 3), Dimayuga (0/3 da 2), Pangilinan 6 (2/5 da 2), Melegoni 5 (2/3, 0/9), Del Pizzo n.e., Laprica 1 (0/4 da 2). Allenatore.: D'Orazio.

CERNUSCO: Berti 3 (0/1, 1/1), Cambiaghi (0/1 da 2), Magnaghi 11 (5/5, 0/1), Saitto 6 (2/7, 0/2), Della Flora 2 (1/3, 0/1), Belotti 8 (2/6, 1/3), Franco 9 (3/11, 1/5), Zonca (0/1 da 3), Buffo 7 (1/4, 1/1), Mapelli (0/2, 0/1), De Marzi 1 (0/6 da 2), Premoli 3 (0/1 da 3). Allenatore.: Saibene.

ARBITRI: Sidoli, De Stefano.

NOTE: primo qquarto: 7-15, secondo quarto: 19-26, terzo quarto: 31-33. Tiri liberi: SPO 8/23, LIB 13/20. Rimbalzi: SPO 14+29 (Pangilinan 3+5), LIB 18+40 (Franco 1+12). Assist: SPO 9 (Pangilinan 4), LIB 8 (Saitto, De Marzi 2). Usc. 5 falli: Moretti.

La Libertas Cernusco conquista il titolo tricolore under 17 Elite, scudetto meritato dal quintetto di Guido Saibene che ha sorpreso in avvio il San Paolo (10-1), incapace di trovare la strada del canestro, insistendo nel tiro dall'arco senza costrutto. Otto punti di vantaggio di Cernusco (15-7) alla prima sirena, percentuali bassissime e tanti errori anche nel secondo quarto (26-19). San Paolo ha una reazione al ritorno dall'intervallo lungo, mette al muro agli avversari, rimonta e impatta (31-31), anche l'ultimo allungo è della squadra di Saibene (33-31). Ultimo quarto vissuto sul filo dell'equilibrio con il San Paolo a sbagliare tiri liberi in quantità industriale (5/20 all'8', 8/23 alla fine), autentico tallone d'Achille per la squadra di Alessio D'Orazio. La tripla di Federico Loi ha riaperto la sfida (34-37 al 2'), Buffo e Franco hanno ricacciato indietro i laziali (34-39). Ultimi 3' con Cernusco a commettere falli con frequenza, la stessa che ha avuto il San Paolo nel fallire i tiri dalla lunetta. A -2'28" Pierro firma il -4 (39-43), immediatamente punito da Belotti e Buffo (39-47). Ultimo sussulto di Moretti con il 2+1 di Moretti (42-47), la tripla di Buffo, a 37" dalla sirena finale, spinge definitivamente Cernusco verso il titolo tricolore Elite.