martedì 23 gennaio 2018

Campionato Under 14 Elitè 13^ Giornata di Andata

Libertas Cernusco S/N vs. Bluorobica Bergamo 64-52 (29-18, 37-28: 52-36)

Cernusco: Cagliani 2, Mandelli 7, Bertolotti, Abdou 2, Bolzoni, Gnocchi 11, Scaramuzzi 2, Marchianò 12, Almasio, Nale 2, Ghezzi 3, Incardona 23. All. Cornaghi-Perego-Marcotti

Bergamo: Vismara, Leoni 9, Zonca 3, Rota 6, Milesi 1, Abdumomen 7, Ambrosio, Stucchi 7, Lombardi 5, Mora 13, Guerci. All. Longano-Fratus
Importante vittoria per il gruppo '04 Elite dei Bufali che si impongono per 64 a 52 sui parietà della Bluorobica Bergamo dopo aver condotto (anche +18) per tutto l'arco del match. 
Partenza lanciata per i locali che nelle prime battute fanno la voce grossa in fase offensiva con una rapida manovra corale: tutto il quintetto biancorosso gira per il verso giusto e ne nascono diversi tiri in ritmo sia da sotto che da fuori ; punteggio sull'11 a 4 dopo 5' con la tripla di Mandelli (7p) e time-out ospite. Dopo la sospensione gli orobici provano a scuotersi con due piazzati ma la Libertas è particolarmente in gas e genera moto perpetuo in attacco con le folate del prolifico Incardona, anche oggi top scorer a quota 23p. L'ottimo impatto del neo-entrato Marchianò (12p) dà ulteriore linfa a Cernusco (+14) ma sulla sirena i Blu accorciano sul 29-18 con una tripla del mancino Mora, unico bergamasco in doppia cifra. Nel secondo parziale (8 a 10) il ritmo si abbassa notevolemente ed il margine resta pressochè inalterato, per Bergamo sugli scudi la coppia Stucchi-Abdumomen (7p a testa) , mentre tra la fila cernuschesi da rimarcare i canestri in avvicinamento di Ghezzi ed Abdou. Totale generale è +9 alla pausa lunga. Terzo quarto i favorevole ai ragazzi di coach Cornaghi che alzano il volume difensivo (bene Cagliani) e trovano soluzioni offensive nel pitturato. Bluorobica fatica a trovare la via del canestro e Cernusco scappa sul massimo scarto (52-34 al 29') con i centri di Scaramuzzi e del rientrante Nale. Nell'ultima parte di gara la formazione di Longano riesce a diminuire il divario fino alla decina grazie alle giocate del talentuoso Leoni (9p) ma Cernusco tiene sempre le distanze di sicurezza e chiude i conti con un jumper di Gnocchi (11p) per il definitivo +12. Referto rosa frutto del passo in avanti dal punto di vista della concentrazione difensiva e del gioco d'insieme in attacco. Con questa W si chiude il girone d'andata con un record di 8-5. Sabato prossimo ore 16.00 trasferta a casa dell'Olimpia Milano, capolista solitaria al giro di boa.

Forza Bufali !

Pallacanestro Lissone - Libertas Cernusco

Pallacanestro Lissone - Libertas Cernusco     57 - 60     Parziali  10-16, 22-28, 36-35   
Pallacanestro Lissone :  Gatti 6, Cogliati 0, Meroni 15, Collini 12, Danelutti 12, Squarcina 2, Morandi 4, Tedeschi 0, Morse ne, Grassi ne, Mladenovic ne, Meregalli 6. All. Dante   
Libertas Cernusco :  Beretta 0, De Conto 11, Mercante 12, Gorla 3, Guffanti 8, Ferraris ne, Verga ne, Mangiapane 0, Riva 0, Sirtori 8, Campeggi 11, Zanchetta 7. All. Gandini :

Settima di ritorno e Cernusco scende sul campo di Lissone, avversario che lo scorso anno ci ha condannato alla retrocessione e che sta vivendo un momento di cambiamento, dimissioni di Coach Mazzali dopo 11 anni e Meroni, Danelutti e Meregalli come nomi nuovi nel roster. I padroni di casa, come ci si poteva aspettare partono forte e si portano subito sul 10-3, i Bufali qui si svegliano e grazie anche al cambio di difesa inifilano un parziale di 15-0 a cavallo dei quarti che li porta sul +8, Lissone pare essere bloccata dalla difesa ospite ma Cernusco non riesce ad approfittarne a giusto modo e tiene i padroni di casa sempre vivi e in scia alla pausa lunga (22-28). Il pessimo terzo periodo giocato dai Bufali regala a Lissone il vantaggio nella gara e soprattutto la possibilità di credere nel colpaccio, 4-0 ad inizio quarto quarto e i brianzoli vanno a +5, sale in cattedra Sirtori che con 8 punti in fila tiene in linea di galleggiamento i Bufali, da qui è tutta punto a punto e colpo su colpo, Guffanti prova sulla sirena con un jumper dalla lunetta a regalare ai suoi la vittoria ma è overtime………..Parte forte subito Lissone, bomba di Meroni dopo il libero di Capitan Zanchetta ed è +2 casalingo, pareggia De Conto e 1 libero di Danelutti spariglia la gara, si arriva sul 53-52 Lissone quando su una transizione ben condotta da Zanchetta arriva una bomba “pazza” di Mercante che sembra dare il colpo del ko ai padroni di casa (53-55), che sono però bravi a rimanere li, 1 libero per parte porta la situazione sul 54-56 a 45 secondi dal termine, Lissone prova a sfruttare la fisicità di Danelutti vicino al ferro, Cernusco va con troppi uomini in aiuto e lascia libero Meregalli sulla linea dei 3 punti che infila il sorpasso casalingo a 30 secondi dalla sirena finale (57-56), un’azione convulsa regala a Cernusco il pallone per un ultimo tiro, time out Gandini e rimessa laterale, riceve Guffanti in post basso che attira gli aiuti difensivi, rimane libero Campeggi sull’arco che riceve e mette la contro bomba del sorpasso deifinitvo ospite, Lissone dopo il time out non riesce nemmeno a rimettere il pallone e un libero ancora di Campeggi chiude la gara e regala ai Bufali un’importantissima vittoria in chiave playoff.

Libertas Cernusco - Argomm Basket Iseo

Libertas Cernusco - Argomm Basket Iseo     74 - 71     Parziali 12-19, 33-34, 49-55  
Libertas Cernusco :  Ferraris ne, Beretta 2, Verga 2, Mangiapane 2, De Conto 9, Mercante 16, Riva 10, Zanchetta 1, Sirtori 9, Gorla 1, Guffanti 8, Campeggi 14. All. P. Gandini
Argomm Basket Iseo :  Ghitti, Leone 13, Permon 4, Baroni 14, Furlanis 18, Tedoldi 4, Arici 12, Pelizzari ne, Veronesi 6, Alibrandi. All. M.S. Mazzoli 

Dopo la sconfitta a Cremona i Bufali tornano a casa e ospitano Iseo, formazione di tutto rispetto che lo scorso anno militava in serie B. Gli ospiti si presentano un po’ acciaccati alla partita, privi di Azzola e Franzoni, Cernusco deve fare i conti con la febbre di Mangiapane (soli 7 minuti per lui) e con le condizioni precarie di Guffanti. Sembra non essere cambiato nulla dalle ultime 2 partite, ancora gli avversari a partire forte e Cernusco incapace di reagire ed imporre il proprio gioco, ci prova Campeggi nel secondo periodo a dare energia ai suoi e a portare i Bufali sotto solo di 1 alla pausa lunga. Nel terzo periodo però la situazione non cambia, Iseo riprende controllo della gara e allunga nell’ultima frazione fino al +11 a 4 minuti dal termine. 2/2 di Guffanti dalla lunetta e difesa allungata dei Bufali, qui le cose sembrano cambiare, una serie di palle recuperate e di successivi contropiedi danno ai padroni di casa la sensazione di poter riaprire la gara, Iseo si blocca, Cernusco prende fiducia e sorpassa con De Conto a 40 secondi dalla fine, una gran difesa e 4 liberi in fila di Guffanti regalano ai Bufali l’ennesimo referto rosa.

Sanse Tedeschi Cremona - Libertas Cernusco

Sanse Tedeschi Cremona - Libertas Cernusco     59 - 47     Parziali  15-14, 28-27, 48-40  
Sanse Tedeschi Cremona : Delle Donne 5, De Vincenzo 3, Bodini, Boccasavia 8, Faccioli 19, Sacchetti 9, Cocchi 2, Moretti ne, Contini 2, Speronello 11. All. Coccoli    
Libertas Cernusco :  Beretta 4, De Conto 4, Mercante 6, Guffanti 7, Zanchetta 8, Ferraris, Verga, Mangiapane, Riva 8, Sirtori 6, Gorla 2, Campeggi 2. All. Gandini 

Dopo la sofferta vittoria casalinga di mercoledì Cernusco torna sul parquet di Cremona, avversario la Sanse. La squadra è ancora sulle gambe e ha potuto lavorare poco nei giorni successivi a Manerbio, lo si avverte subito, Cernusco non riesce ad alzare i ritmi anche quando ne ha la possibilità, gioca per 20 minuti praticamente sempre contro la difesa schierata di Sanse che con un Faccioli formato deluxe va alla pausa lunga sul +1. Per i Bufali è quasi come una vittoria aver tenuto il margine così ridotto e ci si aspetta un cambio di marcia da subito inizio terzo quarto, Cernusco ci prova ma è troppo fuori ritmo e anche quando costruisce buoni tiri non riesce mai a centrare il bersaglio, A Cremona è sufficiente giocare 5 minuti del terzo quarto per scavare il solco che poi deciderà la gara.

Libertas Cernusco - Manerbio Basket

Libertas Cernusco - Manerbio Basket     70 - 63     Parziali 13-17, 28-36, 50-52 
Libertas Cernusco : Beretta 2, De Conto 8, Mercante 8, Guffanti 18, Zanchetta 6, Ferraris ne, Verga ne, Mangiapane 16, Riva 3, Sirtori 7, Gorla 2, Luisari ne. All. Gandini    
Manerbio Basket :  Rakic 19, Salafia 5, Suarez Diaz 5, De Guzman 22, Natali 8, Atienza 2, Calasso 0, Bonassi ne, Bettio ne, Brunelli 2, Agazzi 0. All. Lovino 

Tornati dalle vacanze di Natale si ricomincia con un turno infrasettimanale contro Manerbio, si ultima della classe ma formazione capace di giocarsela contro chiunque. I Bufali si sono allenati poco in questo periodo e si vede, gli ospiti sono nettamente più freschi e conducono la gara fin dai primi minuti. Cernusco non riesce a cambiare marcia, insegue fino al 30esimo i bresciani che sembrano avere più ritmo e soprattutto molte più gambe dei padroni di casa, nel quarto periodo però Mangiapane, al suo rientro dopo 3 mesi, sale in cattedra e infila 3 triple che regalano da prima il vantaggio e poi l’allungo decisivo per i Bufali, Guffanti dalla lunetta chiude definitivamente i giochi.

Libertas Cernusco - Corona Platina Piadena

Libertas Cernusco - Corona Platina Piadena     69 - 77     Parziali  13-26, 34-43, 51-68
Libertas Cernusco : Beretta 0, De Conto 12, Mercante 19, Gorla 7, Guffanti 9, Ferraris ne, Verga 0, Riva 5, Antelli ne, Sirtori 4, Campeggi 2, Zanchetta 11. All. Gandini    
Corona Platina Piadena :  Delibasic 3, Lorenzetti 15, Olivieri 12, Marenzi 7, Mascadri 21, Maresca ne, Ariazzi 8, Palac 2, Lugic 9, Boninsegna ne, Belluco ne, Labovic ne. All. Mazzali  :

Terza giornata di ritorno e sul campo dei Bufali arriva la corazzata Piadena reduce da 9 vittorie di fila. Cernusco parte troppo soft e viene investita dall’attacco ospite che con Lorenzetti e Mascadri prova già a scappare sul +13, I Bufali reagiscono portandosi sul -4 più volte e restando comunque in scia a metà gara (34-43). Si sa però che quando si gioca con queste squadre, andare sotto di 15 e poi pensare di poter rimetterla in piedi non è cosa facile, Cernusco ci prova ma gli ospiti la ributtano indietro e riallungano a fine terzo quarto sul +17, complici 2 sciocchezze in 30 secondi che regalano 5 punti agli ospiti. Nel quarto periodo Piadena può controllare la gara, I Bufali provano l’ultimo sforzo ma ancora Mascadri e stavolta Olivieri chiudono la pratica. Ora sosta natalizia e alla ripresa di nuovo in casa per l’importante gara contro Manerbio.